sabato 5 ottobre 2013

Intervista a Riccardo Pietrani, autore de "Il segreto dell'ultimo giorno"

Riccardo Pietrani è l'autore del romanzo Il segreto dell'ultimo giorno, in testa alle classifiche nella fantascienza su iTunes e altri store online, oltre a essere quasi sempre stato nella top 100 di varie piattaforme.
Vi lascio alla sinossi e, in seguito, all'intervista.


Sinossi - Il segreto dell'ultimo giorno

Stato della Chiesa, 1561
Un capitano di vascello e la sua ciurma, di ritorno da un viaggio nelle Americhe, si sacrificano alle torture dell'Inquisizione pur di portare in patria il diario di bordo della spedizione e gli sconvolgenti segreti in esso contenuti.
Usa, dicembre 2012
Kayn Grimm, ricercatore ed ex professore di genetica, riceve una telefonata da una misteriosa donna che sostiene di avere preziose informazioni sulla morte del padre, avvenuta molti anni prima in circostanze anomale.
Germania, dicembre 2012
Le vicende di un killer russo, Viktor Zagaev, e del detective sulle sue tracce, Matthias Wichmann, si intrecciano con quelle di una oscura e potentissima organizzazione, alla ricerca di un luogo leggendario che svelerebbe il potenziale nascosto nel DNA umano e il destino dell'intero universo.


***
Intervista a Riccardo Pietrani.

Benvenuto nel mio piccolo mondo. Ti piace?

Se dico di no, poi non mi pubblichi l'intervista. Quindi sìììì, mi piace un sacco. :P

Due parole su di te, per quei pochi che non ti conoscono.

Scrivo fin da piccolissimo, inventavo storie per i miei compagni delle elementari, nei temini a scuola prendevo sempre.... naaaaa, niente di tutte queste stronzate. Ero un ragazzo come tutti gli altri, poi a 17 anni sono stato rapito dagli alieni, e allora ciao. E' partito qualcosa nella mia testa. O forse è arrivato, non lo so.

Sei un autore self-publishing che è stato e lo è tuttora in testa alle classifiche di vendita sui maggiori store online. Cosa ti fa pensare questo?

Che Dio esiste? No, quello non lo penserei nemmeno di fronte a Lazzaro risorto. Che il romanzo abbia una sua identità, e magari anche una certa qualità? Ecco, quello sì.

Qual è, secondo te, l'elemento che ha fatto del libro un vero successo, nonostante la poca promozione?

Non posso saperlo e neanch'io me lo spiego, altrimenti avrei pronta la formula per replicare. Io mi sono concentrato molto sulla copertina, cosa che a volte non ritrovo in altri self publisher (e nemmeno in testi editi da case editrici). Non vuol dire avere una mega illustrazione “bellerrima” da 1.000 euro, la mia infatti è molto semplice: vuol dire avere un qualcosa che colpisca e che rimanga lì, fisso sulla retina, fin quando non ti decidi a premere il tasto “download”. 

Ti consideri un autore esordiente, nel mondo del self-publishing?

Lo sono. Il segreto dell'ultimo giorno è la primissima cosa che scrivo.

Il segreto dell'ultimo giorno. Cosa ti ha spinto a scrivere un libro di tale portata?

Premetto che gli argomenti ivi trattati mi hanno sempre affascinato e interessato. Una volta scoperto che la migliore via per canalizzare la mia spinta creativa era la scrittura e non i graffiti, era una scelta obbligata inserire questi elementi e crearci su una storia. Inoltre, ripresi casualmente in mano un libricino regalatomi da mio padre moltissimi anni fa, quando ero un piccolo bimbolotto, che narrava dei misteri del mare. Lo cito anche nel libro. Quella è stata la miccia definitiva, diciamo. 

Dacci una definizione per il creazionismo.

Vedi Wikipedia.

Una definizione per l'evoluzionismo.

Idem come sopra.

Il romanzo lascia supporre che tu sia più propenso verso il creazionismo, piuttosto che verso la teoria dell'evoluzione. È veramente così?

Assolutamente no. Sono abbastanza affascinato dalla teoria di Crick del disegno intelligente, quindi, in ogni caso, una visione assolutamente laica delle teorie creazionistiche, ma l'evoluzionismo è una teoria ormai abbastanza consolidata. Il mio unico dubbio rimane l'homo sapiens sapiens... unica specie che, a quanto pare, non riesce a trovare un equilibrio né col mondo che la circonda, né con se stessa. Davvero il DNA ha deciso di prendere questa via di sua sponte? Se così fosse, direi che ha toppato alla grande.

Anche se in maniera sottile, spesso attacchi la chiesa cattolica, come molti altri autori, del resto. Cosa credi che abbia di particolare questo ramo del cristianesimo?

Beh, al di là che definirlo “ramo del cristianesimo” è abbastanza riduttivo. Tu vivi in Italia, quindi sai quanti soldi pubblici lo stato (cioè noi) versa annualmente alla Chiesa Cattolica con l'8x1000 che ha un meccanismo infido su cui non ho voglia di dilungarmi, oltre ai soldi per l'edilizia di culto, oltre ai soldi alle scuole cattoliche, oltre a varie ed eventuali (che sono tante). Tutti noi, anche chi non crede (e siamo la maggioranza). Poi posso menzionare l'ingerenza continua e arrogante della chiesa sulle leggi e gli affari di stato, lo IOR che ricicla soldi di mafia ed evasori, il 30% del patrimonio immobiliare italiano che è in mano al Vaticano esentasse, la difesa ad oltranza dei preti pedofili, e tante altre cosine.

Un argomento trattato nel romanzo è quello del triangolo delle Bermuda. Credi veramente che questo luogo non rispetti le leggi della fisica conosciute?

Hhaha, anticipazioni e spoiler no! Però le singolarità di quel tratto di mare ci sono eccome. Le descrizioni dell' “acqua bianca” che hanno fatto diverse navi e aerei perduti in quella zona induce sicuramente a riflettere. E' vero che è una rotta molto trafficata e quindi la casistica di incidenti può essere paragonabile ad altre tratte di mare ugualmente solcate, ma certe particolarità sono soltanto lì. Poi, da questi dati ognuno può volare con la fantasia e fare congetture, come ho fatto io nel mio libro.

È un'organizzazione segreta a governare il mondo?

Assolutamente sì, me l'hanno confermato i miei amici alieni :D

Credi che l'umanità riuscirà mai a trasformare la Terra nell'Eden di cui narri? È possibile, o almeno probabile, un'utopia simile?

Assolutamente no, stiamo procedendo spediti verso la sicura estinzione :D

Cosa pensi dello stato attuale del pianeta?

Che durerà ben poco.

Il tuo personaggio preferito del romanzo.

Non ho un preferito, sono tutti figli miei, a una madre chiederesti mai qual è il suo figlio preferito?

Hai mai pensato di pubblicare il romanzo con una casa editrice?

All'inizio, quando non conoscevo quasi nulla del mondo editoriale, sì. Man mano che la stesura procedeva, però, mi documentavo, leggevo esperienze passate, pareri, tempistiche... e alla fine ho optato per l'autopubblicazione. E ho fatto bene, a quanto pare.

Un film, invece?

Se un giorno il telefono squillasse, e dall'altro capo ci fosse JJ Abrams, magari. Non è che abbia molta voce in capitolo, io.

Una volta hai detto che l'umiltà e la modestia non sono le tue doti. Elencaci tre valori in cui credi o che ti rappresentino.

Dio, patria e famiglia. Hhahaha :) Ti dirò invece i miei tre peccati capitali più gettonati, nell'ordine: Gola, Ira e Lussuria.

So che stai scrivendo in questo periodo. Anticipaci qualcosa.

Credo per ottobre-novembre di riuscire a pubblicare il primo volume della mia nuova saga, “L'Angelo della Prima Genesi”.

Ebook o cartaceo?

Entrambi.

Altri piani per il futuro.

Ci sarebbe un'altra saga già strutturata, ma non so se iniziarla in parallelo all'Angelo della Prima Genesi o attendere. Valuterò in seguito.

Ora una domanda di un tuo fan, Giuseppe Toki:

Il libro presenta una copertina accattivante, che ricalca però un tipo di simbolismo molto abusato in questi anni, il triangolo con l'occhio. Non hai avuto il timore di esser preso per massone o fanatico dall'utenza meno smaliziata?

La copertina richiama sì il triangolo con l'occhio, ma NON è il triangolo con l'occhio massonico. Infatti l'occhio è spostato verso l'alto. Chi ha letto il libro capirà che il triangolo è un riferimento a una certa piramide, e l'occhio a quello che vi è contenuto...

Grazie Riccardo Pietrani. Ora facci un saluto.

C I A O. p.s. grazie a tutti i miei lettori, e stavolta parlo sul serio. Spero di non deludervi coi prossimi lavori.

***

Clicca per acquistare i vari formati:

Kindle

Kobo

Epub

9 commenti:

  1. Grazie Alex per la simpatica intervista ;)

    RispondiElimina
  2. In che girone ti avrebbe messo Dante? LOL

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che Dante lo fucilerebbe e basta, senza pensarci troppo... :) Oltre a questo, è un bravissimo autore e anche un personaggio interessante... :)

      Elimina
  3. Ma in che rapporto è il nostro pianeta, e in particolare l'autore, con gli extraterrestri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro non si riferisce proprio a degli extraterrestri, nel senso comune del termine... Ma non posso fare nessun spoiler, altrimenti Pietrani mi trucida :)
      Cosa c'entra l'autore con gli alieni? Me lo chiedo anche io... :)

      Elimina
    2. Mario, è una questione abbastanza complessa. Potrei (e dico potrei) essere stato vittima di abduction. :)

      Elimina
    3. Sì, avevo capito che l'argomento è più ampio e meno, per così dire "banale", però da più parti sento sempre un rferimento un tal senso.

      Elimina
    4. Simpatico il Pietrani ed anche autoironico, good!

      Elimina

Sii sociale e lascia un commento: un parere, un consiglio, una critica (costruttiva).